Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Dalla Fiera di Milano il grido d’allarme del settore conciario italiano: perso il 40% delle commesse

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Fabrizio Salvitti, consigliere nazionale della Federcontribuenti, in visita presso gli espositori alla fiera LINEAPELLE conciarie associate, ha potuto ascoltare gli imprenditori del settore: ”la conceria italiana sta vivendo un dramma, dovuto soprattutto al crollo delle vendite del settore delle scarpe”. Nel 2020 le vendite al dettaglio hanno subito un crollo del 45% confermato anche nel 2021.

( nei centri commerciali alcuni marchi di pelletteria permettono di acquistare scarpe e borse pagando in 3 rate con scalapay, dove stiamo andando?)

Tutte le aziende del settore conciario hanno visto crollare il fatturato anche del 50% , vale a dire 4 miliardi in meno. ”Avevamo un primato nel mondo – spiega Salvitti -, l’industria conciaria italiana leadership a livello internazionale che copriva il 65% dell’intera produzione UE e il 23% sul totale mondiale. Il lockdown ha generato un abbassamento della richiesta dell’intero compartimento del 40% mettendo a rischio tutte le imprese conciarie e soprattutto le mette a rischio acquisizione straniera. Sarebbe un dramma per la nostra economia in quanto perderemmo un importante comparto made in Italy”.

Il crollo riguarda soprattutto la vendita di scarpe e borse: ”rassicuriamo la larga platea ecologista, tra l’altro la Federcontribuenti promuove interventi categorici in difesa del pianeta e supporta il movimento contro il cambiamento climatico, le concerie sono industrie che recuperano degli scarti (industria alimentare) e sono altamente virtuose sul piano ecologico, ma la domanda è: perché costa tanto acquistare un prodotto interamente fatto in Italia? Cosa incide sui costi imposti al consumatore finale? In cima il costo del lavoro, le tasse sul lavoro, nessuna tutela sull’aumento delle materie prime, nessun vero investimento sulla messa in vendita nella grande distribuzione dei prodotti italiani. Non possiamo sempre e soltanto puntare sull’export perché finisce poi che gli italiani acquistano su marketplace stranieri e noi perdiamo interi indotti, occupazione, economia nazionale ed estera. Queste imprese sono a rischio come tutte le imprese che puntano sul prodotto italiano. Fin quando la politica non smetterà solo di parlare e metterà in campo misure concrete per incentivare la ripresa industriale, sostenendo chi produce prodotti in Italia con scelte ecologiche ed incentivare i consumatori ad acquistare prodotti fatti in Italia imponendo alle grandi catene di distribuzione il 50% dei nostri prodotti sui loro scaffali la ripresa resterà una chimera da tirare fuori in campagna elettorale”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy