Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Federcontribuenti. Come evitare truffe durante le vacanze

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Federcontribuenti ricorda le regole d’oro per evitare le classiche truffe in vacanza: ”in vacanza si è più vulnerabili alle truffe ben congegniate, siamo più rilassati e meno attenti”. Dalle case vacanze fantasma, ai voli non confermati, agli alberghi che organizzano feste dove si illudono i malcapitati di fare l’affare della vita”. Occhio anche ai prelevi all’estero dagli sportelli bancomat, ”conservate sempre la ricevuta”. La truffa più pericolosa riguarda le famigerate multiproprietà degli anni ’90, oggi mascherate da formule di certificati club, punti, quote, crediti e altro ancora, ”abbiamo una lunghissima sequela di sentenze positive sui ricorsi ai crediti finalizzati per l’acquisto di queste formule vacanze”.

 

Federcontribuenti ricorda che in caso di dubbi potete contattare anche via web l’Associazione e di diffidare da società che vi contattano rassicurandovi di essere nostri partner o fiduciari.

Capita che migliaia di vacanzieri tornino dalle vacanze non con souvenir, ma con debiti che a volte superano i 100mila euro. Infatti è nei luoghi maggiormente interessati dalla flotta di vacanzieri ferragostiani che si trovano cartelli con sopra scritto – compera il tuo appartamento, reddito garantito al 6% -. ”Ogni anno veniamo raggiunti da tantissime segnalazioni da parte di utenti che, tornati a casa, scoprono la fregatura e ci chiedono aiuto. A queste persone, dietro quel cartello, viene ceduto una percentuale di proprietà immobiliare dal costo che varia dalle 80 alle 100mila euro (solitamente 99mila), che gli costerà fino a 5mila euro di spese di gestione all’anno.

Sono 130mila le famiglie che negli anni in Italia hanno acquistato una multiproprietà. Il 54% di queste vorrebbe disfarsene ma non sa come fare a mettere fine a questa ”trappola immobiliare”.

”Solo negli ultimi 2 anni i nostri associati hanno vinto oltre 500 cause contro le società di multiproprietà e le finanziarie che ci hanno guadagnato sopra – spiega Marco Paccagnella –, nel dubbio conviene sempre prima contattare una associazione di difesa del consumatore”.

Ecco le regole da seguire per una sana vacanza senza truffe:

1) Evitare di sottoscrivere contratti per multiproprietà e simili

Tre multiproprietà su quattro vengono fatte sottoscrivere direttamente nei villaggi turistici. All’atto della sottoscrizione di un contratto va precisato che il cliente non è tenuto a elargire nessun anticipo. Inoltre aver firmato in vacanza non mina in alcun modo il diritto del consumatore di recedere dal contratto entro i termini stabiliti dal codice del consumo, che di solito è di almeno 14 giorni.

2) Attenti alle assicurazioni del tipo “copertura sanitaria” a 9 euro che poi non coprono nulla

Molte assicurazioni mordi e fuggi promettono molto a mantengono poco, specie in campo sanitario. ”Se si va negli Usa in particolare ad esempio rompersi un braccio può costare davvero caro, in quanto la sanità pubblica difficilmente copre l’assistenza agli europei. Anche qui leggere con attenzione alla voce franchigie e consultarsi eventualmente con un assicuratore iscritto all’albo. Una buona assicurazione viaggio costa circa 6 euro al giorno, sotto si rischia di stipulare una polizza poco efficace”.

3) Attenti alle offerte last minute di appartamenti super scontati che poi sono o vuoti o inesistenti o già occupati. Quando si fa una prenotazione controllare sempre che: la società abbia una sede fisica anche in Italia; controllare la reputazione sul web delle offerte emesse dal sito internet; diffidare se vengono richiesti pagamenti a persone fisiche tramite bonifico o vaglia postale.

4) Conservare sempre gli scontrini e le ricevute di viaggio che attestano la presenza in albergo, servono per eventuali contestazioni in caso di infortuni, danni o furti.

5) Fotocopiare sempre i documenti e tenerli in un posto diverso dal portafogli: farà la differenza in caso di perdita o furto del porta documenti.

6) Evitare di postare sui social network frasi del tipo: “partiamo per le vacanze, ci vediamo l’anno

prossimo”. Frasi del genere sono un invito a nozze per i ladri che sempre più spesso spiano Facebook per preparare i propri colpi negli appartamenti vuoti per ferie.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy