Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Veneto Banca e BPVI ”60 giorni di tempo per la richiesta risarcitoria” e i lupi scendono in campo

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Veneto Banca e BPVI, inizia il gioco duro. Tutti coloro che ritengono di vantare crediti avranno tempo fino al 23 agosto per insinuarsi nello stato di passivo ma sia chiaro, ”ora entrano in scena i lupi della finanza che tenteranno di tutto pur di tagliare le gambe, ancora una volta, ai piccoli azionisti. L’approssimazione in questa fase può costare il diritto al risarcimento”.

Federcontribuenti rende noto ai suoi iscritti e a tutta la platea riguardante gli azionisti truffati dalle due banche che avranno tempo fino al 23 agosto per infilarsi nello stato passivo: ”la procedura è iniziata lo scorso 25 giugno con l’approvazione del D.l da parte del Consiglio dei Ministri, si tratta della procedura di liquidazione coatta amministrativa: 60 giorni di tempo per presentare la richiesta”. Gli azionisti vantano un diritto risarcitorio che deve essere ”rivendicato con le formalità previste e accertato o in sede di interlocuzione con i commissari o per via giudiziale”.

I lupi.

Tutta la procedura sarà seguita personalmente dal presidente di Federcontribuenti Marco Paccagnella che ha direttamente scelto i professionisti che assisteranno quanti vorranno, tramite la Federcontribuenti, avvalersi della richiesta risarcitoria.

”Se si pensa che questa procedura sia qualcosa di semplice, cioè una domandina da compilare per vedersi iscritti al passivo si sbaglia perchè i lupi della finanza faranno di tutto per accaparrarsi quanta più torta è possibile lasciando fuori i piccoli inventandosi i peggior vizi di formalità”.

La liquidazione coatta amministrativa è una lunga e laboriosa procedura, resa complessa non a caso, ”dovete farvi assistere da professionisti non improvvisati ma specializzati, perchè tanto più autorevole e argomentata sarà la richiesta risarcitoria tanto più si avranno chance”.

Una vicenda grave, caratterizzata dal – dolo – con l’aggravante di aver spesso imposto, obbligato e mentito pur di piazzare truffe che hanno rovinato un intero tessuto sociale, ”tramite la Federcontribuenti è possibile avviare la richiesta di ammissione al passivo, i moduli sono inviabili anche via email”.

Svendita al dettaglio.

La parte sana delle due banche è stata regalata ad Intesa, una procedura possibile considerato che i debiti sono stati sanati mediante la truffa a danno dei piccoli azionisti. ”Ricordiamo, azionisti loro malgrado considerato che i più son stati costretti a diventarlo”. Nei giorni del ricordo del giudice Borsellino e del giudice Falcone le loro parole rintronano nelle orecchie di tutti noi come il suono delle campane a lutto e resteranno a lutto fin quando altri giudici, altri magistrati, altri coraggiosi non decideranno che è giunto il tempo della giustizia”

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy