Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Boom di denunce di smarrimento di assegni.

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

assegniLa banca non rilascia nuovi carnet assegni se tutti gli altri non risultano rintracciati, quindi gli imprenditori stanno adottando il sistema della denuncia di smarrimento anche quando ben sanno di avere, fuori, assegni propri postdatati. Accade quindi che, colui che si è visto pagare con un assegno a tre, quattro o cinque mesi si veda chiamare con urgenza dalla propria banca per aver depositato un assegno che risulta rubato. Un fenomeno in forte aumento in tutta Italia.

La normativa prevede che per assegni superiori ai mille euro occorre il nome del beneficiario e la clausola della non trasferibilità, questo limite ha dato vita ad un meccanismo perverso. L’imprenditore che cerca di restare a galla in un periodo di mancanza di liquidità e di un carico fiscale che obbliga spesso ad attuare qualche escamotage, si trova ad aver bisogno di un numero maggiori di assegni e la denuncia diventa l’unico modo possibile. La Federcontribuenti inoltre porta a conoscenza la vendita dei titoli cambiari (cambiali) che vengono incassati da fiduciarie o banche private svizzere, ancora, alcuni direttori di banca ammettono che c’è una richiesta impressionante di libretti di assegni e che hanno cominciato a dare fuori anche i carnet da venti come vent’anni fa.

Non si è più liberi di prelevare mille euro nemmeno se vogliamo fare un prestito ad un parente, si è costretti a spezzettare l’importo, assurdo.

” Sta accadendo una cosa strana, – dice il presidente Paccagnella -, le grandi aziende, holding e via dicendo non sembrano perire sotto queste norme nate per il riciclaggio e l’evasione fiscale, anzi, continuano, grazie alla delocalizzazione, trasferimenti e compiacenze politiche, a fare esattamente il loro sporco gioco, mentre, artigiani, piccoli commercianti ed imprenditori, a causa di queste norme, continuano a morire. Abbiamo un bisogno estremo di liquidità, di riemettere in circolo la moneta se vogliamo cacciar via questa crisi che trova, attraverso norme come questa, il suo habitat naturale ”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy