Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Chiavari, parla la Gentilini: ”ex cantiere Preli, due giganti di cemento e la devastazione dei vincoli ambientali”

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Chiavari, ex Colonia Fara. Nadia Gentilini insiste: ”si doveva solo riqualificare un’area abbandonata e degradata, invece stanno dando vita ad un progetto immobiliare invasivo, con una colata di cemento a pochi metri dal mare destinato al business turistico e che rischia di rendere privato il tratto di spiaggia demaniale”.

All’inizio solo l’esigenza di riqualificare un’area demaniale degradata e pericolosa e che riguarda il più caratteristico tratto balneare di Chiavari: la Torriglia, l’ex colonia Fara e i cantieri navali. Tre proprietà, di cui una del comune, abbandonate. Sulla proprietà del comune, ex colonia Fara, si concentrano e dipanano le vicende giudiziarie, le polemiche e le guerre intestine che hanno infine visto Nadia Gentilini come unica soccombente insieme ad ignari cittadini: ”risulto unica soccombete soltanto perchè sono stata la sola ad oppormi ad un disegno criminale”. In questi giorni la Gentilini verrà ascoltata dalla commissione Antimafia: ”ciò che stanno edificando su quel tratto di spiaggia è spaventoso e non corrisponde affatto al progetto iniziale, non lo dico io, ma le carte che consegnerò a Roma”.

Tutto ha inizio nel 2000, ma solo dopo aver fatto fuori la Nadia Gentilini, costringendola alla fuga dopo reiterate minacce, intimidazioni e attacchi vari che l’hanno portata a perdere il lavoro e i beni in suo possesso il 31 ottobre 2013 l’ex colonia Fara viene venduta all’asta alla società Fara srl per 6 milioni e 750 mila euro, ”guarda caso la società Fara srl nasce a giugno 2013 e ha come oggetto sociale tutte quelle attività che calzano a pennello con tutta l’operazione Preli, anche la gestione della spiaggia. Sono finita al centro di gravi e lesive faide per la gestione e la realizzazione di questo progetto con conseguenze gravissime per la mia vita e quella dei miei cari”. 17918250_1862202817352172_1703112543_n

Un problema di proprietà rischiava di far fallire il progetto.

Come dicevamo il progetto immobiliare destinato al mercato turistico di lusso aveva bisogno di entrare in possesso di tutte e tre le proprietà, Cantiere Navale, ex colonia Fara e la Torriglia: ”a me era stata affidata la vendita del Cantiere Navale da parte dei proprietari privati e qui subisco le prime pressioni; io ho denunciato chi mi – indicava – a chi vendere, ma mai pensavo si trattasse di un gruppo criminale. Fatto sta che l’attuale cantiere ha preso vita proprio sul terreno che era dell’ex colonia Fara e del cantiere navale: ”ho visto due giganti di cemento, la devastazione dei vincoli ambientali. Il progetto iniziale è stato stravolto”.

Quindi la Gentilini afferma che ”l’attuale operazione si basa su un progetto che non corrisponde al vero, vale a dire a quello per cui si erano ottenute le autorizzazione da parte dei vari Enti. Anche perchè la totale demolizione del compendio immobiliare, così come adesso hanno fatto, produce un indice di edificabilità pari a quasi tre volte l’esistente”.

Tra le altre denunce la Gentilini si chiede: ” mi tornano in mente le parole degli inquirenti di Woodcock quando mi parlarono di riciclaggio industriale”.

Federcontribuenti seguirà fino a Roma gli sviluppi su Nadia: ”In Italia siamo abituati agli scandali e ai gridi di allarme solo a fatto compiuto. Un’altra domanda che ci siamo posti e che porremo all’attenzione della Commissione è come sia possibile che società neonate accumulino tanta ricchezza e riescano ad ottenere tanti milioni di finanziamento”.

Video del cantiere in atto

Se volete firmare la petizione, questo è il link, grazie.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy