Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Lire – euro. Federcontribuenti non accetta accordi transattivi

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Il Mef ha dato autorizzazione alla Banca d’Italia di procedere alla conversione delle vecchie lire in euro, ma solo a coloro che possono dimostrare di averne fatto richiesta entro e non oltre il 28 febbraio 2012. Federcontribuenti: ”la sentenza della Corte Costituzionale ha esteso il diritto alla conversione a tutti i possessori delle lire. I nostri legali non gliela daranno vinta”.

Il MEF ha deciso con quali modalità si deve dare seguito alla sentenza della Corte Costituzionale del novembre scorso, ”nella sentenza non vi è traccia di limiti, paletti o postille se non nel tempo messo a disposizione, – precisano dall’ufficio legale di Federcontribuenti, – quindi le richieste limitative adottate dal MEF sono un ulteriore modo per impedire l’osservanza di un diritto tutelato dalla stessa Corte Costituzionale. Altro nodo: sul sito della Banca d’Italia si precisa che saranno chiamati gli avvocati dei ricorrenti per proporre specifici accordi come se fossimo al mercato generale. Faremo in modo che nessuno dei nostri assistiti accetti tali accordi perchè è loro diritto avere indietro ciò che illegittimamente gli è stato preso”.

Il punto è che il 6 dicembre 2011 all’improvviso si decise di interrompere la conversione lire – euro in favore dell’Erario. Oggi la Corte Costituzionale ha stabilito che quella manovra fu illegittima, dando ordine al MEF di restituire le lire, convertendole in euro, agli ignari cittadini vittime di un furto e nella sentenza ”non vi è traccia sul chi possa o meno fare richiesta di conversione”.

‘Le sentenze non sono aperte alle libere interpretazioni e non sta certo ai cittadini dimostrare ciò che ha evidenziato la Corte Costituzionale svolgendo le adeguate indagini”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy