Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Otto miliardi di euro in sospeso: probabili proroghe per Equitalia

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Dal primo gennaio 2013 Equitalia non potrà occuparsi più delle tasse dei Comuni e  gli stessi eviterebbero così di distribuire lauti compensi e commissioni prelevate, comunque,  dalle tasche dei cittadini contribuenti. Sarà vero?

La legge di riforma delle riscossioni,  che il DL. 201/2011 ha rinviato al 1 gennaio 2013,  non obbliga più i Comuni ad affidarsi all’esterno per la riscossione. Il problema è che Equitalia ha in carico circa otto miliardi di euro di cartelle per conto dei Comuni: difficile pensare di regolare la situazione in pochi mesi. Probabilmente, come al solito, seguiranno altre proroghe.

Preoccupante è lo scenario che si raffigura:

  • l’ANUTEL (associazione degli uffici tributi degli Enti Locali) sostiene che i Comuni devono essere in grado di incassare autonomamente i tributi locali, anche attraverso società in-house o attraverso associazioni (consorzi) tra comuni limitrofi;
  • l’ANCI (Associazione dei Comuni) ha creato una nuova società: ANCI RISCOSSIONE;
  • le società private di riscossione affilano le armi in vista del business in arrivo per via delle lucrose commissioni che avrebbero sotto forma di aggio. Tali società, dette concessionarie,sono presenti sul territorio nazionale sin dagli anni ’90 e non sempre hanno dato prova di affidabilità e trasparenza, se si pensa che nella sola Puglia si annoverano contenziosi tra esse ed i Comuni, fallimenti ed inchieste a carico degli amminitratori delle stesse società per aver causato gravi perdite ai Comuni omettendo di trasferire a questi ultimi le avvenute riscossioni.

Di fronte ad un simile scenario si ritiene  indiscutibile l’affidamento in-house ai Comuni per l’accertamento, la liquidazione e la riscossione dei tributi locali con l’auspicio di una maggiore formazione professionale del personale degli Uffici Tributi e con la previsione a favore dei cittadini contribuenti della possibilità di rateizzare i rispettivi pagamenti senza applicazione di interessi ed oneri di altra natura.

Dott.  Giuseppe  Balacco

Dirigente Federcontribuenti per Molfetta (BA)

[mapsmarker marker=”6″]

 

 

 

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy