Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Sentenza importantissima in tema di multiproprietà e finanziamenti.

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

In soli 4 mesi dall’inizio del procedimento Federcontribuenti ottiene una sentenza importantissima in tema di contratti di multiproprietà e finanziamenti. L’avvocato Zanetti di Federcontribuenti spiega,”abbiamo vinto una causa contro Intesa San Paolo (già Finemiro e Neos Finance) nonostante il prestito al consumo fosse del 2001 ed estinto anticipatamente nel 2005. Siamo riusciti ad affermare il diritto di non prescrizione per la nullità contrattuale, e il diritto di ottenere la restituzione sia delle rate versate che degli interessi dal loro pagamento”.Il giudice istruttore del Tribunale: ”accertata la nullita’ del contratto di vendita e del contratto di finanziamento che a tale vendita accede condanna Intesa San Paolo Personal Finance spa alla restituzione in favore dei ricorrenti di euro 15.676,75 oltre interessi legali al saldo dal 01.03.2005, data di estinzione anticipata del finanziamento per complessivi € 19.045,97”.

L’avvocato Zanetti prosegue: ”i nostri assistiti sono stati contattati nel lontano 2001 dalla Zenit srl come vincitori di un buono vacanze che sarebbe stato consegnato loro presso un hotel. In quel contesto sottoscrivevano un contratto di acquisto di certificato di associazione a tale Castillo Beach Club che dava loro il diritto a godere di un appartamento in time sharing in periodi settimanali al prezzo di vecchie Lire 24.990.000 di cui, una parte in contanti, il restante a mezzo di finanziamento sottoscritto al momento con FinemiroStile (ora Intesa San Paolo): 60 rate da euro 270,35. Siamo riusciti a dimostrare come un contratto di acquisto e uno di finanziamento sono funzionalmente legati tra loro, per cui entrambi soggetti a stessa sorte.

Il contratto di acquisto non è a norma in quanto come oggetto troviamo una non ben specificata affiliazione quindi è nullo anche il contratto di finanziamento che è funzionale all’acquisto. Lo stabilisce l’art. 1346 del c.c.,: ”l’oggetto del contratto deve essere determinato o determinabile”. Secondo il Tribunale non è chiaro cosa mai in realtà sia stato acquistato e neppure quando e come il diritto di godimento sia esercitabile. Il contratto, quando parliamo di multiproprietà, deve specificare con precisione il suo oggetto, chiarendo il periodo nel quale il diritto può essere esercitato.«Molte sono le cause che abbiamo vinto riguardanti il mercato delle Multiproprietà, – commenta la responsabile dello sportello multiproprietà per Federcontribuenti-, il nostro studio, Galilei, da anni è un esperto conoscitore di tale fenomeno a livello nazionale ed internazionale. Le modalità con le quali i clienti vengono ”rimorchiati” fino ai contratti lesivi di ogni diritto. In questo caso siamo riusciti ad ottenere non solo l’estinzione del contratto senza penali ma anche la restituzione di quanto pagato, i consumatori visto il tempo trascorso, avevano perso le speranze di ottenere la restituzione delle rate pagate e degli interessi maturati.

Ricordiamo alcuni aspetti del mercato della Multiproprietà:

difficoltà nell’estinguere o rinunciare alla titolarità di quote di multiproprietà italiane od estere con contratto d’acquisto o con rogito notarile; estinzione o rinuncia titolarità di Certificati di Associazione (Membership Certificate); transazioni di permute, vendite, rivendite e quant’altro, con verifica delle veridicità delle offerte anche con società estere. La Legislazione Italiana in materia di multiproprietà è molto nebulosa, lo sportello della Federcontribuenti fornisce professionisti esperti, che posseggono l’esperienza necessaria per poter offrire assistenza adeguata sia per l’ estinzione/rinuncia del diritto d’uso, come pure per potere recuperare, il capitale investito. Per le multiproprietà estere e per i certificati di associazione i nostri professionisti sapranno rispondere a tutti i quesiti che verranno loro posti, essi, in seguito ad una esperienza pluriennale del settore, sapranno avviare un’attività di intervento efficace ed attenta.

 

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy