Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Stritolato da banca e Testimoni di Geova ferrarese finisce in mezzo alla strada

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Banca distratta e compagna folgorata sulla via dei Testimoni di Geova hanno fatto un mix esplosivo per un ferrarese di 50 anni, Franco Piazzi, residente in provincia di Ferrara, assistito da Federcontribuenti in una battaglia quasi disperata contro la burocrazia.  A denunciarne il caso il presidente nazionale di Federcontribuenti Marco Paccagnella, in contatto telefonico in queste ore con l’uomo, ex camionista, che si è visto crollare il mondo addosso a causa di una intricata vicenda iniziata anni fa a causa di una firma falsa, con cui la banca, a insaputa dell’uomo, ha aperto un conto corrente a cui aveva accesso la compagna. 
“La mia convivente all’epoca era entrata nel giro dei testimoni di Geova, e dopo questa sua conversione il mio conto corrente, cointestato con la mia convivente, ne aveva risentito duramente. Avevo chiuso quel conto dopo essermi allontanato dalla mia dolce metà, ormai completamente fuori controllo, ma in banca mi sono ritrovato un altro conto aperto successivamente con una mia firma riconosciuta come falsa dal tribunale.
A causa di quella riapertura di un secondo conto mi sono trovato segnalato alla Banca d’Italia: nel giro di pochi giorni mi è stato revocato mutuo e e fido ed ho perso oggi pomeriggio la casa. Sono venuti i carabinieri ad eseguire il rilascio ed ora non so dove andare. Un immobile che valeva 450mila euro è andata all’asta per poco più di 45mila, ed io sono fuori casa, con i mobili in strada”.
L’associazione si sta occupando di trovare un tetto ed una sistemazione all’ex camionista, attualmente reimpiegatosi in agricoltura, e lancia un appello.
“Vorrei che di questo caso molto concreto si occupassero i parlamentari dell’Emilia Romagna – aggiunge Paccagnella – perchè in questa vicenda emerge un meccanismo che ha stritolato un povero cristo. Il mix micidiale di una religione molto esosa e una banca sorda e cieca hanno messo sul lastrico una persona onesta. Che questo avvenga nel silenzio più totale è inquietante”.
 

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy