Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Tridico: l’INPS ha versato il 99,4% di tutte le CIG. Dimenticandosi del settore privato

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Federcontribuenti: ”le Cig non sono tutte uguali; quelle dell’industria sono pagate velocissimamente, mentre la cig in deroga e ancor peggio la cig degli artigiani possono avere tempi molto più lunghi, anche 4 mesi tra un versamento e l’altro e la somma è un quarto dello stipendio”. 7,3 milioni di lavoratori stanno sopravvivendo con una cig pari a 300 euro al mese, per la cig in deroga, per le aziende fino a 5 dipendenti, l’importo dei bonifici Inps non supera le 400 euro e parliamo del 100% delle micro imprese che hanno interrotto l’attività con l’inizio del lockdown. In gioco la tenuta sociale del Paese. ”Basta vedere la rabbia e la paura nelle piazze come le lunghe file alla Caritas”

Le misure di sostegno al reddito dei lavoratori e delle famiglie risultano gravemente insufficienti e lesive poiché minano il diritto ad un reddito minimo garantito. Nel complesso le erogazioni raggiungono circa un terzo delle famiglie italiane e risultano pari al 47,9% del reddito disponibile familiare mensile pre crisi. Il governo ha concesso ristori gravemente insufficienti alle P.iva non tenendo conto che dietro ad ogni P.iva ci sono bocche da sfamare; bene avrebbe fatto il Governo ad erogare compensi di sostentamento alle famiglia delle P.iva in base al quoziente. ”Tutta la politica si indigna quando si parla di federalismo, però abbiamo il Federalismo Sociale e nessuno si indigna; ogni lavoratore appartiene ad una categoria ed ogni categoria ha i suoi privilegi e i suoi torti e ciò crea diseguaglianze sostanziali che minano il principio Costituzionale di eguaglianza sociale. In questo periodo pandemico sono emersi i lati discriminatori tra lavoratori; chi ha ricevuto la cassa integrazione e chi non l’ha ricevuta, chi ha ricevuto una Cig pari all’80% dello stipendio chi solo il 40%”.  Il settore privato, le micro imprese, quelle che maggiormente contribuiscono al gettito fiscale a creare occupazione hanno una situazione straziante: la CIG a loro concessa è perpetuamente in ritardo e ben al di sotto della busta paga. Roberta Lemma di Federcontribuenti: ”perché le CIG non sono tutte uguali? Perché i versamenti non sono regolarmente erogati ogni mese? Perché le CIG versate sono inferiori, nel settore privato, al 50% dello stipendio?”

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy