Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Befera ammette, ” impossibile riscuotere 545 mld di euro ” sono tutti morti o falliti

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Gli ultimi dati in possesso di Federcontribuenti smentiscono quanto riportato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera in Commissione di vigilanza sull’anagrafe tributaria il quale ha affermato che, ” negli ultimi 15 anni si sono accumulati crediti non riscossi per 545 miliardi ma di questi sono riscuotibili solo il 5-6%. Il resto dei crediti riguardano persone decedute, situazioni di fallimento o persone nullatenenti e quindi non c’e’ possibilità di recupero della somma dovuta e accusa il fenomeno in crescita dei coniugi con diversa residenza per risparmiare sull’imposta di registro e sull’Imu definendola ”patologia” del sistema.

 ” Il 42,5 delle famiglie italiane vive dentro la soglia della povertà, raddoppiati in casi negli ultimi 4 anni, nel nord di Italia il 22,8% delle famiglie ha perduto un reddito. L’aumento del cuneo fiscale ha contribuito a rendere più povere le nostre famiglie determinando un crollo dell’occupazione con conseguente ridimensionamento delle entrate tributarie. La mancanza di reddito sta determinando un crollo dei consumi dei prodotti di prima necessità. Impossibile riuscire a soddisfare il rigore fiscale con salari al di sotto dei 2 mila euro ”. L’allarme sull’impossibilità di pagare le tasse lo aveva lanciato la Federcontribuenti qualche mese fa: ” troppe tasse e non in linea con la reale possibilità contributiva delle famiglie italiane. Continuando ad aumentare le imposte senza incentivare l’occupazione è una politica assurda quanto inutile. Chi paga le tasse senza avere un lavoro? ” Inoltre, se sono riscuotibili, secondo Befera, solo il 5/6% dei debiti contratti dai contribuenti, ci domandiamo, possibile che il restante 95% dei contribuenti sia deceduto o fallito? E se così realmente fosse, ci sarebbe da denunciare alla Corte dei Diritti Umani l’eccidio degli italiani causato dall’intera classe politica, tecnici compresi, degli ultimi 30 anni. Secondo il presidente di Federcontribuenti, Paccagnella: ”il grosso dell’evasione risiede nelle attività dei soggetti sconosciuti al fisco o troppo conosciuti allo stesso per ciò inattaccabili, le dichiarazioni di Befera sono una ammissione di sconfitta e ci aspettiamo le sue dovute dimissioni come direttore dell’Agenzia delle Entrate. Fare una politica fiscale senza tenere conto della reale possibilità contributiva dei contribuenti italiani è una pagliacciata che rischia di distruggerci ”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy