Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Imprenditore perseguitato: il dramma di chi non è illustrissimo

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

imprenditore in crisiSchiacciato da Equitalia e dalla banca, l’impossibilità di lavorare e quindi rientrare dal debito pur avendo una azienda e gli strumenti per farlo. Un pulmino acquistato a rate, sono 4 anni che le paga, le ultime tre rate sono a rischio e forse glielo porteranno via. Una casa all’asta: Ministro Giovannini, ci dica lei come si esce da questo inferno.

Moreno Dal Pian è un piccolo imprenditore, sua è la ditta di autoservizi di Sovizzo (VI) ed effettua trasporto scolastico e diversamente abili per tutti. Moreno è un perseguitato, dal fisco e dalla banca contro la quale ha avviato un procedimento per anatocismo: la Federcontribuenti ha accertato che Moreno vanta un credito pari a euro 74.500, 00 per interessi dati in più alla banca , la Cassa Rurale e Artigianale di Brendola. Moreno è uno dei tanti che lavora con la Pubblica Amministrazione ed è la prova vivente che troppo spesso, questi piccoli imprenditori, subiscono un carico fiscale che va al di la della loro possibilità economica e quindi contributiva. La situazione attuale vede un Moreno in attesa del procedimento contro la banca, fermo da più di un anno al tribunale di Vicenza, attende che i giudici fissino l’udienza. Nel frattempo, la sua azienda non può cederla, perchè la licenza per il trasporto è nominativa perciò se cede, chi acquista, non può operare. Non può nemmeno lavorare perchè, non riuscendo a stare al passo con le scadenze fiscali ha un Durc non in regola, quindi, non lavora e non riceve i pagamenti. Intanto i debiti si accumulano e al Moreno non viene data la possibilità né di congelarli e né di rientrare dai debiti. La sua casa sta andando all’asta, ha una ipoteca sulla casa della suocera, non esecutabile, perchè quota indivisa.

Paga regolarmente i 6 dipendenti, ha stipulato 2 polizze vita con 2 assicurazioni, una beneficiando la moglie e una la figlia diciannovenne! Le ha stipulate perchè Moreno è uno di quei imprenditori che ha pensato di farla finita, eppure gli basterebbero soli 10 mila euro.

Moreno avrebbe voluto essere uno di quei imprenditori che si indebitano ulteriormente con le banche per pagare le tasse, per lui non c’è accesso al credito.

Marco Paccagnella, presidente di Federcontribuenti, chiede al ministro Giovannini se: ”… tra tanti illustri patteggiamenti e condoni intercorsi tra altrettanti personaggi illustri e famosi, perchè non permettere anche al signor Moreno di concordare con Equitalia, un modo sereno per chiudere la faccenda senza distruggere fisicamente e moralmente una famiglia e un uomo che produce e da lavoro? Un imprenditore su due è in affanno, indebitato, a rischio fallimento. Se il governo non intende intaccare nessuna altra voce, ce ne sono, se non quella delle tasse e delle accise, quando finirà questo sterminio?

 

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy