Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Le marchette sulla sovranità e la misura correttiva, ”che fine ha fatto la Spending Review?

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Una manovra correttiva pari allo 0,2% del PIL, 3,2 miliardi di euro da racimolare. Federcontribuenti: ”la sovranità ce l’hanno già tolta e anche la credibilità ma ora basta, stanno tirando la corda e ulteriori rincari la spezzeranno”.

I continui tagli e distrazioni di denaro hanno già avuto pesanti ripercussioni sulla società civile, a partire dalle mancate manutenzioni che fanno franare strade e isolare interi paesi per neve o pioggia; che fanno assistere pazienti sul pavimento di un ospedale per mancanza di posti letto o personale; o che fanno morire persone per mancanza di autoambulanze e la lista delle ripercussioni è lunghissima. ”Dai contribuenti e lavoratori italiani non possono pretendere più nulla e la mancata crescita di Pil è dovuta proprio alle manovre sanguisuga a danno delle PMI e della troppa disponibilità data a chi si è prima preso gli aiuti di Stato per poi migrare altrove con aziende e occupazione”. L’aumento delle accise sul carburante potrebbe ”essere la goccia che farà traboccare il vaso”.

La Federcontribuenti ritiene oltremodo insopportabile e intollerabile ulteriori manovre correttive a danno dei cittadini italiani: ”non possiamo sempre sottostare alle pretese dei tecno burocrati, non possiamo sempre subire l’inerzia dei nostri rappresentanti europarlamentari, l’arroganza della Commissione e l’apatia del nostro governo. Quindi, se ci saranno gli aumenti sulla benzina o su qualunque altro balzello a danno di contribuenti e consumatori proclameremo uno sciopero ad oltranza ma senza scendere in piazza, inviteremo i cittadini italiani a disertare uffici, lasciare le auto nei parcheggi e fermare ogni funzione di questo Paese perché se crescita non c’è stata la causa va ricercata nelle loro stesse politiche illogiche e controproducenti”.

Conclude l’Associazione: ”la sovranità e la credibilità non si conquistano impoverendo la società civile, ma si ottengono lavorando onestamente e continuamente ripulendo lo Stato dallo strato mafioso. Che fine ha fatto la Spending Review? Attendiamo un’applicazione seria da 5 anni: lasciamo lavorare le imprese, lasciamole nascere eliminando costi inutili e l’Italia tornerà a crescere e a produrre e pazienza se la UE ci manderà una cartolina minacciosa, sapremo difenderci e rimandare al mittente le accuse”. Questa guerra economica ha già fatto troppi morti e altrettanti prigionieri, è tempo di usare l’artiglieria pesante o si chiederà alla popolazione civile di ”fermare il Paese interrompendo ogni lavoro e acquisto di ogni genere e li inviteremo a restarsene a casa ad annaffiare i fiori, piuttosto che chinare nuovamente la testa”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy