Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Multiproprietà e Società Finanziarie: Oltre 100 le cause vinte da Federcontribuenti

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Presentandosi come venditori di alto livello e ricevendo i propri clienti in lussuosi alberghi cittadini, vendevano pacchetti vacanze e contratti decennali per l’usufrutto di proprietà immobiliari in tutto il mondo a prezzi più che concorrenziali. Dei veri e propri affari, inizialmente, che si trasformavano dopo poco tempo in onerosi incubi per chiunque cadesse nel tranello. Incubi spesso denunciati da Federcontribuenti che, dopo anni di battaglie nei tribunali di tutta Italia, può annunciare una statistica di vittorie di prim’ordine: oltre cento ricorsi risultati positivi sia in sede giudiziale che stragiudiziale, che hanno condannato decine di club vacanze per l’illecita compravendita di certificati associativi.Ma che hanno comportato, anche, diverse condanne nei confronti di società finanziarie che concedevano prestiti a tassi esorbitanti e senza una previa riverisca della bontà e regolarità del prodotto offerto in vendita. Tra queste, anche istituti collegati a noti gruppi bancari come Unicredit Spa, verso la quale sono ancora in corso decine di cause civili per il recupero delle somme versate.

Le accuse rivolte dai consumatori patrocinati dall’avvocato Fabio Dalla Mura, avvocato di Federcontribuenti, sono presto spiegate. Esistono, fondamentalmente, due formule di credito rivolte agli utenti: i finanziamenti “finalizzati” e quelli “non finalizzati”. I primi sono utili all’acquisto di un determinato bene o servizio (come ad esempio la macchina o un elettrodomestico), i secondi invece vengono erogati sotto forma di prestito personale: una somma libera, non vincolata a un preciso bene, ma usufruibile per ogni tipo di spesa. Per questo motivo erogata direttamente dalla
banca o da un incaricato mediatore creditizio, e non sottoposta a forme di convenzione che possiamo invece trovare dal concessionario e nel negozio di elettrodomestici. Ma non per questo esuli dalle regole che disciplinano i finanziamenti in generale.

“Le coppie che decidevano per l’acquisto di questi certificati associativi (che ricordiamo non riguardano tutti i club vacanze, ma solo alcune specifiche società) erano chiamate a versare somme anche superiori ai 10mila euro – spiega la consulente di Federcontribuenti – I venditori proponevano un finanziamento sotto forma di prestito personale, inviando a casa degli acquirenti un agente creditizio che, nella maggiori parte dei casi, non era un mediatore autorizzato dalla società finanziaria ma un collaboratore del club vacanza. Veniva preparata tutta la documentazione e, in modo quasi truffaldino, alla coppia veniva fornito un prospetto di rientro rattizzato solitamente non comprensivo delle percentuali di interesse, mediamente alte. Quello che imputiamo alle società di credito, come Unicredit Spa, è di non aver effettuato i dovuti controlli sul prodotto finanziario offerto agli utenti, che invece dovrebbe essere rispettoso di tutte le regole che disciplinano la materia”.

“Il nostro ufficio legale ha già vinto decine di cause su tutto il territorio nazionale – spiega l’avvocato Fabio Dalla Mura – attualmente siamo impegnati in almeno una decina di patrocini per nuove cause civili anche nei confronti di società finanziarie ricollegabili al gruppo Unicredit. Il nostro intento è quello di invitare tutti i titolari di finanziamenti collegati all’acquisto di qualsivoglia certificato, settimana vacanza, affiliazione, punti vacanza o altro, a rivolgersi ai nostri uffici per una riverisca del finanziamento. In più di un caso, e a volte anche inaspettatamente, siamo riusciti a
trovare illeciti nei prospetti dei prestiti: i consumatori devono sapere che, nella maggior parte dei casi, questi soldi possono essere recuperati per intero, interessi compresi”.

Invito all’attenzione anche da Marco Paccagnella, presidente di Federcontribuenti: “Molto spesso siamo indotti a pensare, affidandoci a grandi istituti bancari, di essere tutelati dal rigore dell’applicazione delle normative. Purtroppo i fatti, in questo caso i prestiti personali ma potremmo anche parlare di intessi sui conti concorrenti o su altre forme di finanziamento, ci smentiscono. Se poi questo tipo di prestito viene gestito da chi non ne ha titolarità, la truffa è garantita. Il mio invito si accoda a quello dell’avvocato Dalla Mura – continua il presidente – i nostri uffici sono aperti per ogni genere di consulenza. Spendendo poco tempo potremmo avere la sicurezza di non essere stati truffati da niente o da nessuno o, in caso contrario, si possono valutare percorsi per il recupero dell’intero importo del finanziamento, compresi gli interessi. Fosse anche poco, la soddisfazione di non aver corrisposto a chi voleva truffarci, nemmeno un centesimo in più del dovuto”.

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy