Tesseramento
Tesseramento

Articoli collegati

8 Commenti

  1. 1

    Riccardo

    Mio caro “giornalista”, Lei sta scrivendo cose non corrette. Per il multiproprietario c’è sia la possibilità di scambiar la dua settimana di sharm con una settimana in un altro hotel del circuito (cortina, sicilia, venezia, positano,…) e/o usufruire della formula “non uso non pago”. Dovrebbe per cui informarsi un po meglio la prossima volta prima di scriver un qualsiasi articolo.

  2. 2

    michela

    Mi associo a quanto scrive il sig. Riccardo. Al “giornalista” e alla redazione consiglio di andarsi ad informare correttamente prima di scrivere. Ho il diritto di usufrutto nel Coral Bay e chiedo gli scambi con altri hotel, a prescindere della situazione in Egitto e se decido di non usufruire del mio periodo, non pago nulla di che.

  3. 3

    alessandra

    in effetti come hanno detto sia Riccardo che Mi chela per nostra fortuna possiamo scambiare la nostra settimana con un altra nello stesso circuito Domina….Forse l’unico appunto da fare alla Società è quella di farci pagare le spese aggiuntive per lo scambio, purtroppo è quello che è successo a me a fine agosto e la mia paura di dover pagare la TAA per il prossimo anno e poi dover avere delle spese aggiuntive per potermi godere di quanto mi spetta per altre località!!!

  4. 4

    Sergio

    Condivido con quanto scritto precedentemente dai comproprietari, la comproprietà se venduta con Etica rimane una soluzione geniale specie in Domina che garantisce un circuito di scambi interno oltre che internazionale con RCI.
    Sullo sconsiglio in via “precauzionale” con voli di linea pieni e charter mezzi vuoti preferisco lasciare a voi le considerazioni….. Intanto a sharm sono anni che non succede nulla ….

  5. 5

    Gioia

    Mi associo pienamente a quanto scritto dai lettori precedenti. Aggiungo che chi ha la multiproprietà, ha anche il seguente diritto: NON USO NON PAGO, quindi, se per ragioni di sicurezza si teme ad andare, si può evitare il pagamento della TAA. Cmq, c’è sempre possibilità di scambio con altre strutture. Io mi trovo molto contenta d’aver investito in questa forma i miei risparmi.

  6. 6

    lisa ajo

    Mi fa piacere trovare finalmente dei “multirproprietari” felici di aver acquistato!
    Sino ad ora, tutte le persone che si sono rivolte a me ne hanno sempre parlato come un peso: difficoltà negli scambi (non viene mai assegnato il periodo più consono alle esigenze di una famiglia), costo degli scambi e dell’iscrizione al circuito di scambio, trasporto molto costoso (ci si deve adattare al periodo che viene attribuito), ma soprattutto tutti mi parlano di un esborso iniziale sbagliato.
    Infatti, chi non possiede una “multiproprietà” non è legato a nulla ed a nessuno, non ha versato cifre iperboliche per l’acquisto e quando vuole partire è libero di andare quando e dove vuole!
    Complimenti a chi lo considera un investimento e, soprattutto, a chi ritiene di possedere una proprietà dove la Legge lo vieta!

  7. 7

    Federcontribuenti

    Rispondiamo ai commenti di cui sopra per significarvi che detto articolo è stato redatto in relazione a numerose segnalazioni provenienti da consumatori insoddisfatti e stanchi di dover pagare annualmente esose spese di gestione/manutenzione.
    Pur essendo a conoscenza che in alcuni casi si è potuto usufruire della formula “non uso non pago”, questi sono un numero esiguo rispetto alla maggioranza.

  8. 8

    adalberto

    il costo della multiproprietà a Sharm è veramente basso e ciò non permette, quindi, di scambiarla con altre zone se non con congrui differenze da versare! Poi, la concessione ( e non proprietà) è stata data alla Domina per 99 anni da calcolare proprio dalla data di inizio lavori. Se una persona compra oggi deve detrarre dai 99 anni, gli anni dal 1992 a oggi. Se li ritroverà in meno per l’uso per se o per i suoi figli. E poi, non si compra un bel niente in quanto nessuno dei multiproprietari del Coral Bay di Sharm ha fatto il rogito. Nessuno

Lascia una risposta

Chiedi INFO con WhatsApp