Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

Tutti i tuoi diritti con un click

Fisco, banche, contratti truffaldini e poi malasanità, malagiustizia. Troppi poveri e troppe ingiustizie. E’ora di rompere le catene!

Silenti Enasarco

Perché chi ha versato anche oltre 15 anni di contributi Enasarco alla fine deve perdere tutto?

Multiproprietà

Se sei proprietario di una multiproprietà o l'hai ereditata e non sai come liberartene contattaci senza impegno.

Banche e Fisco

Problemi bancari o fiscali? Sei pieno di debiti e temi possano portarti via tutto? Contattaci senza impegno e ti aiuteremo!

Acqua, luce, gas e telefonia

Conguagli, costi nascosti, contratti non stipulati o bollette esagerate. Se non sai come difenderti contattaci!

Ingiustizia civile

Se non hai una casa o rischi di perderla, se non hai un lavoro e hai bisogno di aiuto. Mafia, malasanità o qualunque altro problema contattaci!

Politica e ambiente: i nuovi dipartimenti di Federcontribuenti

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

FedercontribuentiIn casa Federcontribuenti stanno per veder la luce due nuovi dipartimenti: Riforma Politica e R.E.B.A. ( Registro Europeo Bombe Ambientali ). Entrambi i progetti mirano a sottrarre dalle mani di pochi il futuro dei cittadini italiani. « Nei mesi scorsi – spiega la presidenza -, abbiamo costituito altri due dipartimenti, Finalmente Liberi, la commissione di inchiesta sugli affidi minorili e loro sottrazione ai genitori e L.I.F.E. Lega Italiana Fumo Elettronico, e il risultato come il riscontro politico e sociale è stato eccezionale. Per questo abbiamo deciso di continuare su questa strada. Un dipartimento per tema, con a capo esperti e cittadini muniti di una grandissima voglia di darsi da fare con tenacia e perseveranza».

I partiti politici, il sistema partitico, è un concetto da superare in quanto ci ha portato alla distruzione sociale, economica, morale e politica. Un politico eletto diventa immediatamente strumento di partito, ecco la logica dei cambi di bandiera, entrato nel meccanismo viene subito ingurgitato, masticato e nel caso sputato via. Questo perchè i partiti, blindatissimi nelle loro segreterie, hanno lottizzato ogni quartiere governativo, facendolo proprio, come i clan, si son spartiti il territorio che conta. Basta guardare alla stessa gestione: concedono aiuti di Stato solo a chi gli fa da sponsor, assicura larghi bacini di voto, assicura azioni e porzioni all’interno di questo o di quell’ente pubblico o privato. Si concede un’autorizzazione amministrativa, un appalto, una cattedra, una concessione di suolo pubblico, una clinica od ospedale solo se il beneficiario fa atto di fedeltà al partito. I partiti tramite i propri eletti, gestiscono interessi, i più disparati, i più contraddittori, troppo spesso sporchi, comunque senza alcun rapporto con le esigenze e i bisogni umani emergenti, oppure distorcendoli, senza perseguire il bene comune. Il partito ha stravolto il ruolo del politico uccidendo ogni ideale. Ecco perchè nasce Riforma Politica: «il ripristino della funzione politica è la sola via da percorrere, ancor prima di una riforma della legge elettorale. Per prima cosa bisogna quindi rimodulare il potere, spogliarlo del sotto bosco, eliminare gli inciuci. Quirinale, Camera, Senato, CDM, tutto da riscrivere. Senza dimenticarci di occuparci dell’Europa».

Il primo progetto che presenterà R.E.B.A alla cittadinanza nazionale riguarderà la proposta di una legge popolare al fine di far riconoscere, come reato penale, il disastro ambientale. Noi vogliamo siano i responsabili, politici ed industriali, delle morti e della devastazione ambientale a pagare per ciò che hanno fatto, sia con il carcere e sia con il risarcimento in denaro. Non solo la grande industria che continua a distruggere le nostre terre e la nostra salute, ma anche la questione dei rifiuti urbani. Troppe discariche ancora da mappare, troppi siti ancora da bonificare, troppi soldi dati alle mani sbagliate. Siamo indietro, indietro con tante questioni rimaste irrisolte. I dipartimenti sono aperti alla cittadinanza e agli esperti come alle associazioni, da noi non esiste la gerarchia come non esistono blindature. Chiunque voglia mettersi in gioco, segnalare abusi, pubblicizzare la propria battaglia può farlo, con Federcontribuenti e il suo team.

 

 

Non perderti i nostri comunicati

Un consumatore informato è un consumatore tutelato

Le altre notizie

Qualunque sia il tuo problema noi possiamo aiutarti

Bonus 110%, fotovoltaico e impianti di depurazione domestica sono le truffe del momento. Fai attenzione e chiamaci se hai un dubbio!

© 2021 Tutti i diritti riservati - FEDERCONTRIBUENTI Federazione Italiana a tutela dei contribuenti e dei consumatori. Privacy & Cookie Policy